Generazione Villari: nata per resistere

villariPerché tutti remano contro il senatore della Repubblica Italiana Riccardo Villari? Cosa ha mai commesso di così grave da essere indicato come una pubblica vergogna? Generazione Villari: potrebbe essere l’inizio di una grande rivoluzione culturale. In questi giorni, mentre Latorre imita la scrittura dei latitanti più famosi d’Italia scrivendo in diretta televisiva pizzini, per poi neanche vergognarsene e presentare dimissioni, Riccardo Villari si attacca alla poltrona e non se ne va più.

Quando hai i soldi, quando fai una vita agiata ti manca solo la conoscenza del grande pubblico.

Perché mai dovrebbe abbandonare una poltrona di commissione se può professare la sua devota dedizione alla Repubblica Italiana con la linda camicia bianca chiusa da gemelli preziosi?

Villari viene ripudiato dalla politica, dal suo stesso gruppo, ma nel PD chi lo ha messo? Quasi che la classe dirigente italiana non vuole riconoscere che i suoi aborti, qualche volta sopravvivono e bussano alla porta del rispetto.

Villari è un docente universitario di medicina a Napoli. Perciò le operazioni di chirurgia più brillanti nei recenti giorni sono ad opera di italiani fuggiti all’estero?

E quindi io credo fermamente che un uomo come Villari che ha il codice etico del professore e di grado universitario sappia perfettamente di cosa opina quando opina di legalità della Costituzione Italiana. Ecco un esempio fulgido e splendente di classe dirigente italiana.

Faccio il medico a Napoli, la città della monnezza. E’ poco, ci vuole un poco più di glamour, perché fare il medico (primo stipendio) fare il docente universitario (secondo stipendio) non basta e deve essere integrato dall’attività di senatore (terzo stipendio). Il partito è quello intelligente, american boy del Uolter Veltron’ che prende tutti e poi si meraviglia che non ci sta nessuno. Ma per Villari essere senatore senza essere chiamati sempre la televisione non va bene, c’è bisogno di una presidenza (quarto stipendio).

Adoro Villari perché, onestamente detto, che gliene può fottere a lui della crisi economica, dei giovani senza stipendio e dei precari?

E fa bene. Mi spiego: ho soldi per vivere alla grande, faccio anche attività sportiva al centro a Roma e mi danno pure dei soldi, ma la vita è proprio bella, altro che geopolitica dei rapporti mondiali e grandi questioni globali!

Villari è un esempio di perfetta sopravvivenza ai tempi della recessione. Anche avendo tanto, non basta mai, un chiaro esempio a non arrendersi, ma ad accaparrare quanto più è possibile.

Generazione Villari ti indica anche la strada più impervia. Mentre tutti dicono di andartene, tu sei irremovibile, un esempio per i giovani bamboccioni e fannulloni odierni.

Generazione Villari: dall’università alla medicina al potere politico.
Riccardo Villari mi rende orgoglioso di essere italiano.

Dopo la scomparsa dalle scene di Totò Cuffaro, c’era un vuoto che andava riempito. Neanche Mastella, che è padre spirituale di Villari, aveva raggiunto vette così alte.

Resisti Villari, perché i vari Berlusconi, D’Alema, Veltroni, Schifani e Fini devono uscire sconfitti da questo confronto storico. Il senatore è stato eletto democraticamente ed ha pieno diritto al suo posto. Che intervenga la CGIL. Epifani, qui vogliono togliere il lavoro ad un italiano, anzi napoletano. Siamo in democrazia e non comandano i partiti. Villari è stato eletto per gioco o perché siamo in uno stato serio e civile? E’ giusto che Villari vada avanti nel suo incarico fino alla fine della legislatura. Certo sarà difficile spartirsi le poltrone RAI, ma forse, chissà, si vedranno facce per davvero nuove in televisione. Forse la figlia o qualche parente. Di sicuro è che godo enormemente di più con Villari che con la Finocchiaro che lo vuole espellere: non potevate pensarci prima? Ma se avete candidato la segretaria di Fioroni a Caserta! Adoro il PD, questa cosa nuova. Villari è il nuovo che si insinua nei giochi del potere e sorprende tutti, ravviva i TG della sera e non cede la borsa con i denari. Che tutta la politica si tenga ogni giorno Villari, veda l’orrore di cui è capace che non sempre muore e non sempre si può seppellire facilmente.