Warning: mysqli_real_connect(): (HY000/2000): mysqlnd cannot connect to MySQL 4.1+ using the old insecure authentication. Please use an administration tool to reset your password with the command SET PASSWORD = PASSWORD('your_existing_password'). This will store a new, and more secure, hash value in mysql.user. If this user is used in other scripts executed by PHP 5.2 or earlier you might need to remove the old-passwords flag from your my.cnf file in /web/htdocs/www.sergionazzaro.com/home/wp-includes/wp-db.php on line 1612

Deprecated: mysql_connect(): The mysql extension is deprecated and will be removed in the future: use mysqli or PDO instead in /web/htdocs/www.sergionazzaro.com/home/wp-includes/wp-db.php on line 1643
Mediterraneo (Round Robin Editrice) - Sergio Nazzaro, giornalista e scrittore.

Mediterraneo (Round Robin Editrice)

“A questo libro il pregio di aver svelato la verità”

Francesco Rocca (Presidente della Croce Rossa Italiana)

Realizzato in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, Mediterraneo è la pubblicazione numero 100 per Round Robin Editrice. Firmata dal giornalista e scrittore Sergio Nazzaro e dal fumettista Luca Ferrrara, è un’opera nella quale la narrazione è lasciata ai soli disegni.

“Non ci sono parole” per raccontare di un mare che, per vergogna e pudore, ha ritirato le sue acque. Quello stesso mare che dall’inizio del 2017 – stando alle tragiche statistiche dell’Oim (Organizzazione internazionale per le migrazioni) – ha visto annegare tra le sue acque oltre 3000 persone migranti mentre tentavano di raggiungere l’Europa. Il medesimo viaggio che intraprende la protagonista della nostra storia, Amalia. Lei, però, al posto del mare incontra una profondità arida di sabbia e cadaveri: ciò che resta di quella che una volta era la culla delle culture. Il più grande cimitero d’Europa che si mostra ai lettori nella sua semplice crudeltà. La narrazione per immagini non lascia spazio a interpretazioni, trasportando il lettore di fronte all’unica verità possibile, pagina dopo pagina. La scelta di non “scrivere” di non “dire” ciò che è evidente, è il modo in cui questa storia viene narrata. Mediterraneo, che sarà presentato in anteprima durante il Comicon di Napoli

Vanity Fair / Corriere del Mezzogiorno / Repubblica / Il Foglio / Agenzia Dire / Arte TV

Il Mediterraneo se n’è andato, e ci ha lasciato la vergogna. D’improvviso, senza alcuna spiegazione plausibile, diventa tutto chiaro, visibile: il mare è scomparso, il Mediterraneo è diventato una distesa di sabbia e cadaveri. Quello che abbiamo cercato di seppellire alla nostra coscienza, riaffiora in tutto il suo orrore: il più grande cimitero dell’Europa si mostra nella sua semplice crudeltà. Abbiamo cercato di ignorare i corpi, le vite, la disperazione, perché convinti che il mare durasse per sempre, così non è stato. Quello che una volta era la culla delle culture, è diventata una profondità arida, con grandi chiazze di corpi, fantasmi che si aggirano, navi sospese su fili che collegano pezzi di terra, una volta isole. Amalia è una bambina del mondo mediterraneo, un massacro le ha portato via tutta la famiglia. C’è solo il suo amico Giufà che può riconsegnarle una parvenza di vita. Amalia intraprende il suo viaggio nel deserto del Mediterraneo, spiagge che si sono tramutate in scogliere altissime da discendere, fondali aridi che non conoscono fine, isole che spuntano come speroni di roccia altissimi. Amalia è determinata, e il suo viaggio diventa viaggio di formazione, di conoscenza, di fantasmi che narrano di un mare che non c’è più. La meta è sempre quella, l’Italia, la terra sicura, ormai cima di una montagna tra le cime corrose dal sole.

Mediterraneo Round Robin Editrice, 2018

Acquistalo su  Ibs.it / Round Robin editrice / Amazon.it