Michele Landa sparato e bruciato il 6 settembre 2006: nessun colpevole

Michele Landa memoria

Michele Landa ha 61 anni, quando viene sparato e bruciato il 6 settembre 2006, mentre svolge il suo servizio di metronotte a Pescopagano, frazione di Mondragone (Caserta).

Fino ad oggi non sono stati trovati gli assassini.

La sua storia è narrata qui MICHELE LANDA

L’intervista che ascoltate è stata raccolta da Sergio Nazzaro a casa della famiglia Landa nel 2007, e di poi stata riportata nell’edizione tascabile del libro “Io per fortuna c’ho la camorra” (Fazi Editore).

La voce principale è quella di Angela Landa, figlia di Michele. Nel corso dell’intervista intervengono anche i fratelli di Angela.

La registrazione è integrale, non lavorata e/o editata, come è stata raccolta così viene riportata. Una registrazione sporca che diventa testimonianza estremamente dura, cruda e dolorosa che necessita, però, di essere ascoltata fino in fondo.
La diffusione dell”intervista è stata autorizzata dalla famiglia Landa.

Nell’ottobre del 2009 sono ospite con Angela Landa di Blu Notte per raccontare di Federico del Prete e di Michele Landa