Rai Educational “Un mondo a colori”: La nostra Africa

RaiEducational_Logoun mondo a colori

Ospiti in studio: lo scrittore Sergio Nazzaro e padre Giorgio Poletti, missionario comboniano a Castelvolturno.

Di Valeria Coiante

Il 9 Novembre scorso la cantante sudafricana Miriam Makeba muore su un palcoscenico che l’aveva vista esibirsi per l’ultima volta nel suo più grande successo, la canzone “Pata Pata”.
Quel palcoscenico era lontano migliaia di chilometri dalla sua Africa, ma sorgeva nel centro di quella che “Un mondo a colori” definisce, nella puntata di oggi, “La nostra Africa”.
A Castel Volturno, in provincia di Caserta, vivono migliaia di immigrati provenienti da varie parti dell’Africa. La loro quotidianità è fatta di lavori in nero, di condizioni di vita al limite della sopravvivenza, di clandestinità e di ordinarie storie di sopraffazione. La prostituzione, lo spaccio di droga, l’immondizia che nessuno porta via, la Camorra che si appropria di un territorio dove lo Stato è presente con mezzi e uomini assolutamente insufficienti: i problemi della provincia del casertano riguardano tutti, bianchi e neri, residenti e clandestini. Quasi a voler dimostrare tutto questo, arriva a Settembre l’eccidio di sei immigrati africani senza precedenti penali.
Miriam Makeba muore a Castelvolturno, nella nostra Africa, ricordano quei sei ragazzi africani, combattendo ancora una volta contro il razzismo, contro l’illegalità, contro ogni forma di sopraffazione. “Un mondo a colori” quel giorno era lì, e a partire proprio da quell’ultimo, struggente concerto, Valeria Coiante ripercorrerà le tappe di cinque anni di inchieste di Paolo Zagari su quel territorio dilaniato.