Gentili Ascoltatori e Ascoltati, qui il vostro Dj Carnival, sulle frequenze di Radio Sistema le frequenze dell’onore, dal quartiere abusivo Onda Storta, per un’altra ora di intrattenimento, informazione. Radio Sistema, anche nel tunnel ci acchiappate e se non avete il tunnel ve lo costruiamo noi.

L’unica radio che i guardi non acchiappano, ma voi vi acchiappiamo dovunque. Un poco di spots per cominciare.

“Vacanza di sogno? Dove la sabbia si tinge rosso sangue? Dove non tutti i botti sono fuochi d’artificio? Dove puoi vedere un cadavere vero e nero? Domiziana: una vacanza su strada!”

Carissimi amici eccoci di nuovo qua, sono Dj Carnival, e passo la linea momentaneamente a Ciruzzo o’ giornalista, il nostro diffidato per le ultime news.

“Grazie, il Sud trionfa nella ristorazione a Roma centro, nella grande distribuzione a Nord. Secondo gli ultimi dati SconfScommercio gestiamo di tutto un poco. Per un attimo hanno voluto fra chiudere tutto perché in odore di camorra, ma poi è intervenuto Castelli che ha affermato: ” Meglio i napoletani che gli arabi”. Gli arabi hanno risposto: “Meglio camorristi che leghisti”.

Grazie per gli aggiornamenti Ciruzzo, ora un poco di musica con L’esattore di Carmelo Zappullo: Comm’è triste, comm’è amaro assettarse pe pagà’ tutt’e ccose. Tutt’è tangenti ca niente pònno fa’. Clan mio clan mio comm’è bello a la penzà’.

“Ciao Dj Carnival, intanto volevo salutare quel cornuto del brigadiere del vicolo, e poi mi domandavo ora che hanno assolutizzato l’ex ministro Mannino, perché non lasciamo libero Cutolo? Mi spiego peggio, se il politico non ha avuto rapporti con la mafia è perché non esiste il crimine, Silvio santo mi raccomando!”.

Grazie all’ascoltatore anonimo che chiamava dal penitenziario di Santa Maria Capua Vetere, non te ne andare che torniamo subito dopo i nuovi sposts, ricordate, mettetevi a posto c’è Radio Sistema.

“Un paese allegro? Un paese con veline zoccolone a comandare? Un paese di condannati al potere? Un paese di tangentari incalliti e disonesti in ogni angolo? Dopo la galera non sai dove andare? Casa Italia, la terra della libertà!”.