Tag

Graffio di Ezechiele

Graffio di Ezechiele: Giornalismi, domande e normalità

Kerry O’Brien è un giornalista australiano che conduce il programma “7.30 report” per il canale, sempre australiano, ABC. Nell’estate del 2007, quando la crisi già investiva i paesi anglosassoni, intervistò Peter Costello, ministro del tesoro, in corsa per la rielezione con il primo ministro John Howard, contro l’attuale primo ministro Kevin Rudd. Howard aveva promesso,...

Graffio di Ezechiele: Il caso Zopa.it

“E se chiedi un prestito paghi il giusto, non vai ad aumentare i profitti di banche e finanziarie”. Questa frase è del sito di prestiti tra persone Zopa.it. Probabilmente è questa frase, piuttosto che le leggi a cui si è appellata Banca d’Italia e la sua conseguentemente segnalazione al Ministero dell’Economia, che ha fatto sospendere...

Graffio di Ezechiele: Campania

Quanti comuni sciolti in Campania ci sono per infiltrazioni camorristiche? Oltre 180 comuni, nell’arco dell’ultimo decennio e più. Un numero notevole che sembra non avere nessuna dignità di notiziabilità a livello nazionale. Il dato che preoccupa non è tanto l’alto numero dei comuni sciolti. Ma quanti dei politici coinvolti siano stati effettivamente rinviati a giudizio...

La lunga strada della correttezza

Quanta strada si può fare per cercare la verità, e quindi pretendere se non giustizia, almeno correttezza? Molta, anche 24.000 chilometri, come quelli percorsi da Maurizio Maietti. Dall’Australia, precisamente Melbourne, a Roma.  Maurizio Maietti è un poliziotto di Melbourne, ma anche figlio di emigranti. E’ come tale il legame con la terra di origine è...

Graffio di Ezechiele: Stipendi

Perché in un’offerta di lavoro non viene mai specificato lo stipendio? Se faccio una ricerca di lavoro in rete e, per curiosità, voglio sapere quanto viene retribuito un lavoro in Canada, Australia, Inghilterra e via dicendo, c’è sempre scritto a chiare lettere lo stipendio. In Italia no.

Graffio di Ezechiele: Le parole del tempo

Intercettazioni, minorenni, querele, eversione, diffida, denuncia. Il tempo che si vive è marchiato a fuoco dalle parole. Fa riflettere che, le parole appena scritte, sono all’ordine del giorno, ogni giorno, in Italia. Ne tracciano il cammino quotidiano. Sono le parole che più leggiamo, ascoltiamo, e osserviamo in televisione.

Graffio di Ezechiele: Mamma, la libertà d’informazione

“Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a pubblicare. Oggi e’ più facile fare resistenza contro la devastazione culturale totalitaria che sta minacciando il paese: cinquant’anni fa bisognava andare in montagna a rompersi le palle col rischio di beccarsi qualche pallottola, oggi basta pubblicare le foto che il capo d’Italia vorrebbe nascondere in...

Graffio di Ezechiele: Crevalcore o Crepacuore

Ci siamo si vota. Per l’Europa, con i suoi difetti e i suoi pregi. Ma vediamo tutto da lontano. Quindi ci teniamo i nostri difetti, mentre i pregi rimangono miraggi. Eppure tutti sono stati assolti per il disastro ferroviario di Crevalcore. In provincia di Bologna, il 7 gennaio 2005 morirono 17 persone.

Graffio di Ezechiele: Billy Ballo da solo?

“In Germania, anche se hai diciotto anni meno un giorno, professò, ti arrestano lo stesso. E’ sempre violenza carnale”. Il muratore aveva appena finito di declamare una poesia banale e ridicola sull’amore. Con gesti da teatrante. La chiusa finale, tra polvere e mattoni, mi aveva sorpreso. Volevo scoppiare a ridere, come il mio amico professore...

Graffio di Ezechiele: Il vizio di parlare

Il vizio di parlare sempre per qualcun altro. Un vizio endemico, più della pandemia dell’influenza suina, anzi ora A. Fassino, esternando il suo personale disappunto contro Marco Travaglio, afferma: “La stragrande maggioranza degli italiani sa quanto Giorgio Napolitano in tutti gli incarichi politici ed istituzionali via via ricoperti abbia sempre ispirato ogni suo comportamento al...
1 2 3 4